Il profumo di nicchia

Il profumo di nicchia è un oggetto raro, lussuoso, pensato e concepito come un’opera d'arte. È un piccolo capolavoro in bottiglia.


Non lo trovi dappertutto, è esclusivo, spesso artigianale, non sono i soliti insomma. Un profumo viene sempre descritto nella sua piramide olfattiva che si suddivide in:

• note di testa: sono le prime note che si sentono in un profumo, quelle però più volatili e che tendono a sparire più in fretta, entro pochi minuti.
• note di cuore: si percepiscono distintamente entro i primi 30-60 minuti dall'applicazione e sono tra le principali di un profumo

• note di fondo: sono le note che rimangono e percepiamo più a lungo sulla pelle e quelle che si basano sulle materie prime più intense. Sono fragranze concepite e realizzate da nasi artigiani o piccole aziende che, lontane dallo stile aggressivo e massificato della profumeria commerciale, inseguono l'estro impalpabile del sogno, di una storia, di un’intuizione letteraria o musicale e cercano di realizzarlo attraverso l'arte combinatoria degli elementi chimici.

Questo desiderio di concepire un profumo non come merce ma come un magnifico apparato delle personalità di chi lo indossa, simile a un liquido gioiello, rende manifesta la netta differenza che intercorre con la produzione industriale.


Un profumo di nicchia ha bisogno di un luogo raccolto, intimo, dove i sensi possano ritrovare un’esperienza aperta all'ascolto della complessità. Che catturano l'animo verso un mondo di sperimentazione ludiche in grande stile.

Il modello ultimo della niche è la persona, è l'epiderme che deve perfettamente fondersi con il profumo senza diventare un clone di centomila altri cloni.
E' questo il suo aspetto vincente e qualitativamente superiore, la visione di un atto artistico e non puro e semplice commercio.